Gambatesa. Eccezzzzzzzionale: Manca L’Acqua!
9 Luglio 2020
Viaggio Di Mezza Estate
11 Luglio 2020
Mostra tutto

Brevi Da Gambatesa

Di Vittorio Venditti
(Foto), Di Salvatore Di Maria E Presa Da Internet Dallo Stesso

Nonostante Tutto, Ci Provano

Nonostante il fatto che Sarà Vera Giustizia solo a partire dal prossimo sei ottobre perché pare che un burocratico ‘Difetto Di Notifica’ ritardi questo ed altro, nonostante, al di là di ogni congettura, quando saranno condannati i rei, probabilmente a pagare verrà chiamata come al solito la collettività e non chi è colpevole perché al momento nemmeno l’opposizione all’amministrazione municipale di Gambatesa ha lanciata una sia pur solo politica richiesta di costituzione di parte civile, a salvaguardia della ‘Cosa Pubblica’, a svantaggio di chi ha commesso in ogni ruolo l’omicidio che fino a giustizia ottenuta resterà sotto il focus di questa “voce”, nonostante il problema che ha portato a quanto sotto esame del tribunale di Campobasso si ripeta senza limiti di vergogna alcuna, visto che nella parte bassa di Gambatesa, solo stamattina alle sei, l’acqua sta tornando, dopo un’assenza che dura da ieri alle quattordici, tutto va bene per i sognatori che cercano di dare un senso alla loro vita come segue.

Il Nuovo Municipio, del 9 luglio 2014

1°: Utilità Diffusa, Solidarietà-Covid: Richieste Di Ringraziamenti? – E’ difficile pure riproporre delibere e determine riguardanti la messa a lavoro di sette ‘scelti’ e quanto viene dato in soccorso di chi non può pagare le utenze domestiche per colpa dello stato derivante dal problema coronavirus, tanto è il ribrezzo provocato da ciò che sussurra nemmeno così in silenzio ‘Radio fante’: a Gambatesa gira la convinzione che i danari utilizzati per la realizzazione di quanto appena esposto, siano frutto del lavoro dell’amministrazione locale e di sinistra, non di quanto dato e proveniente dalla regione Molise, da due anni sotto la guida del centro-destra… Meglio non commentare per non vomitare sulla tastiera del computer, poi da ripulire.

Hula Hoop

2°: “Io Vorrei, Non Vorrei, Ma… Se Vuoi… – Non è Lucio Battisti ad esprimersi, ma è quanto si può leggere scrutando la delibera di giunta n 56 che propone come oggetto, “CONTRATTO ISTITUZIONALE DI SVILUPPO – CIS MOLISE -“SVILUPPO TURISTICO LUNGO I TRATTURI MOLISANI” – INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE PALAZZO GUGLIELMI D’ ALESSANDRO. MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL’ACQUISTO.”, cosa che di vero propone solo il prezzo del palazzo in questione che i proprietari sperano finalmente di alienare, ovvero di ‘ammoccare’, quantum per la verità non modificato dal tempo della lira. Chi scrive, nel millenovecentonovantacinque, prima d’imbarcarsi nell’impresa di costruirsi casa da zero, pentimento che resta teorico solo per l’ostinato voler rimanere comunque a Gambatesa per vedere di nascosto l’effetto che fa, sapendo che il palazzo in questione già allora era in vendita, ne chiese conto e si sentì proporre per l’acquisto a sua volta la ragguardevole somma di duecentodieci milioni di vecchie lire giustappunto. Se dunque la cosa andrà in porto, sarà solo per accordi presi utilizzando i soldi di tutti e non certo di chi potrebbe essere motivato a portare a termine tal affare, se solo non ci volessero davvero tanti danari per rimettere in servizio un palazzo che è tale ormai solo di nome e che fa parte dell’arredo urbano di una zona che normalmente viene considerata alla stregua d un parcheggio o peggio, di rimessa per automobili di amici ed amici degli amici. Detto ciò e viste le performance che il governo italiano mostra ai suoi sudditi giorno per giorno, dopo l’eventuale perfezionamento di ciò che il ‘muinicipio’ sarebbe interessato ad acquistare: si è davvero sicuri del fatto che a seguire da Roma arrivi quanto descritto in contratti e contrattini che hanno tutta l’aria di ricondurre gli italioti alla spensieratezza generata dal più normale e non certo redditizio carnevale?

E Per Oggi E’ Tutto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: