Anche Dalle Regioni Servono Aiuti Per I Liberi Professionisti
17 Marzo 2020
E Adesso La Pubblicità!
19 Marzo 2020
Mostra tutto

Chi Ha Ucciso Carlo Concettini?

Di Vittorio Venditti
(Foto), Di Salvatore Di Maria

Lo Voglio Sapere

No, noi non ci fermiamo: il coronavirus ci fa un baffo a tortiglione e nemmeno la martellante campagna in onore di cotanto assassino ci distoglie dal ricordo di quanto accaduto esattamente un anno e mezzo fa, alla data di ieri. Visti gli interessi riportati nei precedenti scritti, così come sotto, riproponiamo a memento quanto già ribadito giusto due mesi or sono, il tutto in maniera integrale.

Buona Lettura.

Via Piana San Nicola Chiusa, del 16 gen 2019

Ad un anno esatto dalla riapertura di via Piana san Nicola, cosa ufficializzata dalla revoca dell’Ordinanza n 15, del 16 ottobre 2018 e dopo aver già proposto il quesito ad un anno esatto da ciò che è stato definito “Un Incidente,

Biglietto – Area Sottoposta A Sequestro Penale, DEL 20 set 2018

ancora non arriva la risposta alla domanda:

Cantiere Sotto Sequestro, DEL 20 set 2018

Chi Ha Ucciso Carlo Concettini?

Il Nuovo Municipio, del 9 luglio 2014

Gli argomenti secondari a supporto dell’insistenza per tale richiesta sono presenti nei collegamenti ipertestuali proposti sopra. La ragione primaria che dà origine alla persistenza della domanda che fa anche da titolo a questo scritto, è da ricercare in quanto accaduto e regolarmente insabbiato il ventiquattro aprile duemila con l’esplosione del palazzo I. A. C. P. di via prima traversa Aldo Moro 3, a seguito di quanto segnalato più volte, la cui risposta cardine può venir riletta cliccando qui, fatto che per disgrazia di tutti i soggetti che hanno contribuito a tal azione, non ha vista la ‘prematura dipartita’ di chi scrive perché è saltata in aria la parte sbagliata dello stabile, cosa che oggi dà tedio e ricordo a tutti costoro, gente che unita ai responsabili di quanto accaduto il diciassette settembre duemiladiciotto, è bene che sappia, senza mezzi termini, che la domanda sarà ricorrente a periodi prestabiliti e che non basta quanto si sussurra per il paese a proposito di non meglio precisate ‘chiusure d’indagini’ ed avvisi di garanzia recapitati perché questi individui devono persistentemente tenere in mente quali sono, a tutti i livelli, in questo particolare le loro mancanze in tema di sicurezza sul lavoro, (considerato che tal forma di civiltà dà responsabilità apicali a gente che ritiene che l’esser pubblico ufficiale sia un privilegio da utilizzare per risolvere beghe personali, non ultima, quella di evitare la pubblicazione di articoli del genere), più in generale di giustizia che già a suo tempo è stata negata e che ora stenta a palesarsi in tutta la sua solennità, come si conviene in uno Stato che si dice in teoria presente, ma che fa di tutto per archiviare in religioso, ma assordante silenzio il passato che dimostra di essere e preferire fino a prova contraria.

Dimenticate Di Dimenticare: C’E’ Chi Ve Lo Ricorda.

Non E’ Una Minaccia: E’ Una Promessa!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: