Il Barile Raschiato
13 Novembre 2018
News Dall’Emilia. Marzabotto: Commemorazione Del 74° Anniversario Dell’Eccidio Nazista
13 Novembre 2018
Mostra tutto

Sacrificio Con Contorno D’Omertà

Di Vittorio Venditti
(Foto), Di Salvatore Di Maria E Presa Da Internet Da Marco Frosali

Il Clistere

E La Strada E’ Ancora Senza Uscita

GAMBATESA, 17 settembre 2018. – Ore sette e venticinque pomeridiane: “Quando sono arrivato sul posto, vista la situazione ho ordinato alla ditta e chi stava lì per il municipio di chiudere in fretta quella buca perché se ci sequestrano il cantiere, la strada di piana san Nicola non verrà più riaperta”. E’ quanto chi scrive può testimoniare di aver sentito con le proprie orecchie davanti all’Ideal Bar di Salvatore Gallo in via Nazionale Sannitica, mentre consultava l’orologio per vedere se fosse il caso di rientrare a casa per la cena.

Cantiere Sotto Sequestro

In quei momenti, si è saputo dopo, si arrivava all’epilogo di ciò che era accaduto quel dannato lunedì mattina per colpa di una “semplice riparazione” ad un tubo della locale rete idrica, già tentata il venerdì precedente, ma non riuscita e che ha portato alla morte di Carlo Concettini, fine abbastanza prevedibile visto che la cosa era nell’aria da tempo e che in parecchi attendevano solo la soluzione da dare a due brevi domande: Quando? E A chi? E’ toccato a Carlo, infortunio che a differenza di ciò che accade normalmente, non ha avuta alcuna rilevanza in cronaca nazionale, segno che l’omertà locale è più potente di qualsiasi riscontro di siciliana memoria. E’ passato del tempo da quanto accaduto e tolto qualche articolo proposto sui giornali locali, (uno di questi pezzi è arrivato al secondo posto nella precedente classifica dei fatti più vergognosi accaduti nel mondo durante il periodo trattato),nulla si è più detto, nulla si dice sull’argomento, a parte il sussurrare rasenti i muri del borgo che al municipio la strizza sia palpabile.

Biglietto – Area Sottoposta A Sequestro Penale

– 9 ottobre 2018. Mattarella: “Gli standard di sicurezza nelle opere pubbliche devono essere sempre al massimo”. Non spetta a chi scrive trarre conclusioni perché quanto mostrato nelle due foto precedenti dovrebbe render chiaro che esistono coloro che devono far luce sull’accaduto. Si può sommessamente solo dire che se sono vere le voci secondo le quali era normale che chi ormai non è più fra noi venisse calato con la benna dell’escavatore nei fossi per riparare le tubazioni dell’acqua che sarebbero da sostituire ex novo come in tutto il Molise, andrebbe verificata tutta la macchina che gestisce simili lavori, parte politica in primis ed a diversi livelli, atteso che come in tutte le operazioni, qualsiasi sia il genere di queste, ognuno abbia le sue colpe da espiare.

Via Piana San Nicola Chiusa, del 24 ottobre 2018

E’ diritto/dovere di gambatesanews però denunciare il pressappochismo dell’amministrazione municipale in tema ed i disagi che ne derivano per la cittadinanza tutta. Ad un mese di distanza da ciò che viene definita “disgrazia” infatti, la strada comunale Macchia, meglio conosciuta come la via di Piana san Nicola, è stata declassata a strada senza uscita secondo l’Ordinanza n 15, del 16 ottobre 2018, cosa che ci fa comprendere l’assoluta impotenza di chi non ha l’autorevolezza per discutere di qualcosa che sta generando giorno per giorno disagi e spreco di danaro per tutti i cittadini di Gambatesa, specialmente i pendolari che se solo devono raggiungere il capoluogo di regione, sono obbligati ad aggiungere settimanalmente settanta chilometri circa al normale tragitto, con tempo e carburante sprecato a loro carico.

Sette settimane d’attesa: A quando la liberazione?

Dobbiamo ringraziare per questo l’“Alleato” o chi cerca di zittirci?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: