Giornate Europee Del Patrimonio 2020 Museo Dei Misteri Campobasso
23 Settembre 2020
Brevi Da Gambatesa
25 Settembre 2020
Mostra tutto

Garantismo Come Garanzia

Di Vittorio Venditti
(Collaborazione), Di Mario Ricca
(Foto), Prese Da Internet Da Salvatore Di Maria

Effetti Della Realpolitik

Gli uomini, si sa, sono innanzitutto uomini, vale a dire ‘lupi, gli uni verso gli altri’ e non c’è religione che possa confutare questa amara teoria, qualunque sia, di questi ‘animali razionali’, il censo, sesso, colore della pelle o degli occhi, nazionalità e chi più ne ha più ne metta. E’ questa la ragione del comportamento di chi, non avendo niente da nascondere, rispetta tutti allo stesso modo, distinguendo solo per intelligenza di chi interloquisce, ovvero capacità di saper presentare ogni discussione, tenendo conto dello stesso trattamento che vorrebbe ricevere nel discorso. Perché dunque scandalizzarsi se anche ciò che dovrebbe sottostare a principi, arbitri per tutto l’umano consesso, in realtà si poggia su basi che di fondamenta non ne hanno?

Giustizia

Ricordando molto da vicino quanto accadde ad Aldo Moro e Peppino Impastato, quando la sorte del primo, in nome e per colpa del ‘Potere’, volutamente oscurò la fine dell’altro, oggi tutto si ripropone come la peperonata indigesta, per cui, mentre l’Italia starnazza su referendum più o meno pilotati ed altre elezioni che se tutto va bene non servono a niente, sotto banco succede quanto recuperato dalla “Mina Vagante” ed inviato a questa voce mediante la sua esplosione, proposta sotto forma di commento:

Luca Palamara

Processo a Palamara non si farà: nessuno ha il diritto di processare la magistratura, neanche la magistratura: “Nel giorno della commemorazione di Rosario Livatino, ucciso trent’anni fa nell’ambito di un regolamento di conti!”, discorso che si potrebbe chiudere anche qui.

Rosario Angelo Livatino

Chi patisce ingiustizie, derivanti da giudizi nati e cresciuti sulla base di pregiudizi, ovvero sulla strenua difesa di interessi ancora più loschi e per questo ‘indicibili’ però, convintamente garantista, resta dell’idea che se le cose si sanno, non hanno bisogno di sentenze che arriverebbero seconde, non tanto nel condannare il reo, quanto nel non giudicare negativamente chi fa al primo la morale, sapendo bene di non averne diritto perché in peccato per la necessità stessa di dover gestire la situazione.

Sempre Ché Il Reo Sia Realmente Colpevole!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: