Chiusura Temporanea Direzione Regionale E Provinciale INPS Per Sanificazione Straordinaria Locali
21 Ottobre 2020
LA MOLISANA MAGNOLIA: AGGIORNAMENTI DALL’INFERMERIA
22 Ottobre 2020
Mostra tutto

Sarà Vera Giustizia?

Di Vittorio Venditti
(Audio), Di Vittorio Venditti
(Foto), Prese Da Internet Da Salvatore Di Maria E Vittorio Venditti

Avremo La Richiesta Di Costituzione Di Parte Civile Del ‘Muinicipio’ Di Gambatesa?

Per La Politica Gambatesana: Oggi Si Ripete Un Bruttissimo Giorno, ho scritto lo scorso sei ottobre; lo ribadisco oggi ed ogni attimo nel quale questo fatto tornerà a galla. Dopo aver ripresa la notizia tre giorni dopo aggiungendo che il prosieguo lo avremmo ‘gustato’ il prossimo due febbraio, ma con il tutto da confermare, oggi si può dire che quanto annunciato è ufficiale.

carmelina genovese, Foto Ufficiale Dal Municipio, del 25 maggio 2014

Ce lo dicono testate più importanti di quella che leggete al momento, qui il pezzo di tre giorni or sono, ma ancor di più, entra meglio nel tema Mamma rAI che nel TGR Molise trasmesso in varie edizioni di quelle ventiquattro ore, oltre a ribadire la notizia madre, aggiunge che l’avvocato difensore di chi è proposta nella foto di cui sopra, pare abbia affermato che ‘riuscirà a smontare le accuse’.

Ex Sindaco Di San Giuliano Del Sannio, Rosario Losito

E’ estremamente importante riprendere quest’ultima dichiarazione perché se la stessa corrispondesse a verità, vorrebbe dire che giustizia sarà fatta senza ombra di dubbio. Chi ho proposto nel secondo scatto infatti, come da didascalia, se pur da tempo non più in quella foggia, (anche a San Giuliano del Sannio la popolazione ha capito dopo aver patito), dovrebbe ricordare che un Sindaco è Ufficiale di Governo ed ha determinate responsabilità, non limitate a chiudere blog o quant’altro dia fastidio ai propri disegni com’è avvenuto a Gambatesa; chi ricopre un ruolo istituzionale di quel tipo, non ha solo il potere di licenziare chi non appartiene alla sua cerchia per risolvere il problema ‘disoccupazione’ in paese, (per ora mi fermo qui per umana pietas, offerta a chi non lo merita, ma che già può dichiarare di patire “Sofferenze Indicibili”, esprimendo ciò con ‘classe’ da ‘centodieci e lode’), imponendo, il comportamento descritto prima della parentesi, poi il silenzio che ogni forma di Mafia predilige. Fra i Doveri Istituzionali che un Sindaco è pagato per rispettare, vi è anche quello del controllo della sicurezza sul lavoro dei dipendenti del municipio e delle imprese che operano sotto contratto con questo, lavoratori che il Primo Cittadino in questione gestisce, assunto che dovrebbe spalancare all’accusa, non una porta, ne un portone, ma un’intera prateria sulla quale correre verso la vittoria.

Per inciso: venerdì scorso, mentre dopo quindici giorni dalla richiesta, il preposto stava trasferendo il contatore idrico di un’utenza familiare dall’interno a fuori dello stabile servito, ho avuto modo di sapere che lo stesso, come al solito e com’è accaduto al tempo del delitto di cui al processo in questione, agisce senz’alcun ordine di servizio scritto. Se ciò è vero, un fatto del genere non può che venir considerato aggravante delle responsabilità disattese. E’ sottinteso che di quanto ho appena affermato posseggo ed ho scaricata lontano da Gambatesa la registrazione audio, realizzata da remoto per evitare ogni tentativo di blocco da parte di chi che sia, audio che comprende altro materiale che verrà utilizzato per prossimi articoli in tema di ‘operare’ pagato con le tasse dei gambatesani, registrazione a completa disposizione di chi ne potrebbe o ne vorrà aver bisogno.

Tornando alla ‘vittoria’ richiamata prima dell’inciso, va detto che essa ha tutte le possibilità di venir considerata reale, nonostante certe arrampicate sugli specchi, peculiarità di chi ritiene che l’arte forense di comunicare, (di ciceroniana memoria), sia a proprio uso e consumo, semplicemente basandosi sul ‘so tutto io e tu sta zitto!’. Chi opera in questo senso cercando di scalare qualcosa che sotto il peso dei peccati di chi patrocina può cedere, dovrebbe evitare di avere la memoria corta e ricordare che arrampicarsi sugli specchi, spesso provoca la rottura di questi fragili oggetti, con la conseguenza di quanto la saggezza popolare poi associa al mal fatto: Sette Anni Di Disgrazia, pena non necessariamente ed esclusivamente derivante da superstizioni.

E… Si Sa: Io Ci Colgo!

Concludendo questa puntata che dimostra ancora una volta che anche oggi Gambatesa non è un paese ne unito e men che meno sereno, andiamo al vero perché di tanto livore nei confronti di gente che andrebbe esclusivamente compatita e non solo politicamente. Fra i privilegi che i politici d’ogni provenienza ideologica, in ogni tempo e luogo hanno costruito per sé, alla faccia dell’uguaglianza fra gli uomini, predicata da tante Costituzioni che regolamentano le Leggi in molti Stati che si definiscono ‘Civili’, fra questi tanti privilegi, ce n’è uno oltremodo rivoltante: il poter scaricare sulla collettività amministrata i proventi dei loro misfatti. Nella fattispecie, con tutto il bailamme creato sul caso di cui al processo che stiamo celebrando anche in Rete, (come desidera chi ha operato in egual misura, per la serie: chi fa ciò che gli vien fatto, non può venir definito ‘matto’), visto che non si può dire che tutto stia passando sotto silenzio, auspico che la cosiddetta ‘opposizione municipale di Gambatesa’ chieda un consiglio comunale nel quale proporre la costituzione di parte civile del Municipio sito nel borgo sognante, ma immobile, avversa a chi avrà ricevuta la condanna per la morte di Carlo Concettini. In parole più semplici: siccome siamo in Italia, io ritengo che sia estremamente probabile che a condanna avvenuta, (sempre che ciò accadrà ed il mio garantismo è bandiera in tal senso), chi si dichiara ‘Pubblica Ufficiale’, potrebbe far ricadere sulle casse municipali, quindi su quanto da noi pagato per il bene comune e non personale, ogni spesa. Al benpensante di turno che già starà bofonchiando che “Tanto una proposta del genere viene bocciata dalla maggioranza, quindi è del tutto inutile”, va ricordato che l’azione suggerita nel virgolettato, a verdetto ancora caldo, sarebbe immediatamente passata al vaglio della Corte dei Conti, cosa che per chi riceverà quanto dovuto per il proprio ‘operato’ renderebbe ancor più problematico, se non politicamente esiziale, un simile comportamento imposto a seguito della sentenza che in molti attendiamo.

Riuscirà L’Attuale ‘Opposizione Muinicipale’ Di Gambatesa A Farsi Valere In Questo Senso?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: