Un Serio Scherzo, Un Vero Onore
19 Maggio 2020
Ordine Del Giorno Su Droga, D’Alessandro: “Pronta A Combattere”
20 Maggio 2020
Mostra tutto

Fase 2: Nulla Cambia A Gambatesa

Di Vittorio Venditti
(Collaborazione), De “Il Segreto Di Pulcinella”
(Foto), Presa Da Facebook Da “Il Segreto Di Pulcinella”

‘Voia De Lavorà, Sartem’Addosso, Ma Famme Lavorà Meno Che Posso!’

non è Rugantino a scrivere il sottotitolo, ma la constatazione di fatto che per gambatesa, la cosiddetta ‘Fase 2’, non è altro che la continuazione della fase 1.

Ricevuto il diciotto maggio duemilaventi, ore nove e quindici circa:

Tavola ‘Rotonda’

“VERSO LA #RIPARTENZA ▶️
Ieri mattina, nello spazio antistante l’edificio scolastico comunale, attuando tutte le misure di sicurezza, l’Amministrazione comunale ha incontrato i titolari di bar e ristoranti che operano sul territorio di Gambatesa per programmare la ripartenza, dare loro sostegno e ascolto per capire quali siano i bisogni affinché si possa tornare quanto prima alla normalità.
L’Amministrazione ha garantito ampia disponibilità, ad esempio nella concessione degli spazi pubblici, il cui utilizzo avverrà in maniera gratuita e con la diligenza a mantenerlo pulito.
Dall’incontro, è emerso l’impegno dei ristoratori a collaborare in maniera unitaria, suppur consapevoli delle stringenti disposizioni richiamate nel Decreto Rilancio.
Prossimamente, verrà effettuato un altro incontro per attuare le modalità della ripartenza quindi #StayTuned..”

Lo spettacolino virgolettato e la foto a corredo, sono stati prelevati da facebook, compresi errori di battitura ed il messaggio finale, dal servizio segreto di base che collabora con questo giornale. Chi scrive poi, l’altra mattina, un po’ per pagare le tasse presso uno dei due tabacchini regolarmente aperti, un po’ per verificare che differenza c’era fra quanto si poteva osservare in termini di vita ad inizio ‘Fase 2’ e quanto notato lo scorso primo aprile, ha fatta una sortita verso le undici antimeridiane, verificando quanto segue:

Fra Corso Roma, Piazza Vittorio Emanuele, Via Nazionale Appula, (ex ufficio postale), per concludere con l’inizio di viale Veneto, oltre alla tabaccaia, al macellaio, è stato possibile incontrare un cittadino che stava lasciando il negozio di quest’ultimo ed un paio di leccanti, siti dalle parti del Roxy bar, (cafter), che alla Rugantino per l’appunto, come due ebeti, guardavano il passaggio dei componenti di gambatesanews in perlustrazione, sconsolati per la desolazione in campo. E… Mario? Il Barbiere dei ‘Belli E Ribelli’? L’altro ieri, lunedì, a Gambatesa non ha aperto, ma per lui è già pronto un super-angolo personale del quale si tratterà domani per sbollire gli odierni spiriti, surriscaldati per determinati risvolti che tutto fanno presagire, tranne che #ANDRA’ TUTTO BENE!!!

A tal proposito, a chi nei giorni scorsi ha insinuato che “quello dice di fare il giornalista, ma se non c’è Salvatore che gli fa le foto, è completamente innocuo!”, è necessario comunicare che scatti, video ed anche qualche nota scritta, arrivano alla presente redazione H24, (in qualche caso provenienti da ‘partecipanti’ scontenti o in vena di cimentarsi in scalate al locale ‘potere’), per cui, se fosse necessario, quegli ‘spunti’ riuscirebbero a dar lavoro seriamente a diverse persone; il punto è che spesso si tratta di pettegolezzi perché in questo paese non succede ormai altro, oppure di qualcosa di pienamente condivisibile che per il motivo appena esposto, resta nel segreto dell’archivio del giornale, o subisce il trasferimento in luogo sicuro da ‘sguardi’ indiscreti. Per questo motivo non è stato necessario neppure stampare il permesso per poter operare con la copertura del tesserino dell’Ordine, atteso che ripetere fotografie che sono già presenti e per le ragioni sopra esposte ancora pienamente attuali, sarebbe stato lavoro sprecato e quanto appena detto verrà dimostrato con qualche immagine, presa per non perdere il vizio, ma sinceramente del tutto ridondante.

Detto da un ‘cecato’…

Tornando a bomba, va aggiunto che alla faccia della “#RIPARTENZA ▶️”, i quattro bar erano regolarmente chiusi, mentre doveva essere aperto il genere alimentari adiacente al locale d’aggregazione nominato sopra, ma la fretta di andare a fare un brindisi alla morte era tanta e quindi è stato preferibile recuperare l’automobile e come accennato sopra, dopo aver scattata qualche foto che verrà riproposta dopodomani, procedere all’acquartieramento presso la base dove è stato consumato il consumabile, ciò anche per dimenticare lo sconforto dato da una ripartenza che probabilmente non ha avuto il suo avvio, causa batteria da sostituire, con una voglia di lavorare degli esercenti gambatesani che cozza prepotentemente con la mancanza di clienti, (che come durante la fase di carcere, erano tutt’altro che in casa, ma spesso in campagna, quella che darà da mangiare, ma solo se coltivata per tempo), assenza cronica di compaesani sempre più accentuata, alla faccia di proclami gridati in un deserto sempre più irrecuperabilmente tale.

CENTODIECI E LODE!!! Per Il Resto, A Domani!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: